Archivi categoria: IL PANCHINARO

DAL PANCHINARO: Stelle, Cancro, Amore

“Colpa delle Stelle” (anche se in realtà è colpa del cancro), film del 2014 diretto da Josh Boone (regista esordiente) tratto dall’ omonimo libro di John Green, parla della storia d’ amore di Hazel, un’ adolescente (un po cresciutina), interpretata da Shailene Woodley, affetta da un cancro ai polmoni, perennemente collega  ad una bombola d’ ossigeno e Augustus Waters, interpretato da Ansel Elgort (che sembra quasi strafatto di stupefacenti con quel sorriso sempre stampato in faccia).

Il film è una pellicola (almeno credo abbiano usato la pellicola) leggera, non troppo sdolcinata e pretenziosa che intrattiene e coinvolge lo spettatore per tutta la sua durata. Continua a leggere

Annunci

IL PANCHINARO

Con questo breve post, inauguriamo la nuova sezione (categoria) del blog dai pop-corn indigesti e che ama il cinema “vendicativo”. Quello che indulgente con il pubblico non è, e neanche ci tiene ad esserlo. Quel cinema che se ne frega, e fa bene, dei buoni gusti, della poesia…Refn docet. Insomma di che cosa si tratta: finora il blog, gestito e scritto e forse frequentato, solo dal sottoscritto, si rinnova. Una ventata di novità fa sempre bene, forse potrà irritare (gli esigui) lettori, ma ci si farà l’ abitudine. Infatti da oggi a curare queste pagine, non sarò più solo. Ho pensato: cosa ci può essere di più indigesto del cinema “commerciale”, più vendicativo di Hollywood e dintorni? Probabilmente niente. Quanto poco ne parliamo però da queste parti. Ebbene si da oggi in poi ci sarà un’ altra voce, un altra testa pensante, scrivente che si nasconderà dietro il nome di “PANCHINARO”: colui che il cinema è un bel posto dove andare al sabato, che le sedie devono essere comode, che i pop-corn li odia (soprattuto se li mangia chi gli sta affianco) ma che il cinema d’ autore: no grazie.

Insomma da oggi in poi inauguriamo una nuova categoria del blog, dove il cinema “commerciale” farà da padrone. Dove potrete sentirvi liberi (come sempre) di insultare, (s)parlare e chiacchierare. Intanto lo sappiamo tutti, il glamour e il gossip vendono: e Hollywood è indubbiamente ciò che per il giornalismo (?) è il gossip. Soldi.